ASNAC ASNAC

ASNAC

Cari colleghi atleti ed atlete,
da quando nel 1999 il c.d. “decreto Melandri” ha aperto i Consigli federali agli atleti la nostra categoria è sempre stata ascoltata per forma dovuta e rarissimamente per un ascolto costruttivo.

Queste difficoltà sono affiorate oltre che per l’enorme arroganza di coloro che hanno guidato la FIC in quest’ultimo quadriennio anche per la mancanza di un’effettiva organizzazione da parte nostra.

L’essere Consigliere federale o delegato nella Commissione Atleti è un ruolo estremamente delicato perché si deve rispondere ad una molteplicità d’interessi a cui oggettivamente risulta essere estremamente complicato render conto se si è allo stesso tempo Atleta Azzurro.
Questi limiti sono di carattere: conflittuale, comunicazionale, organizzativo e logistico.

Per risolverli e per unire gli interessi di noi atleti vorremmo proporre l’idea di costituire l’Associazione Italiana Atleti di Canottaggio affinchè questa sia da supporto e da interlocutrice per i nostri rappresentanti in Consiglio e nella Commissione Federale.
Questa, auspicabilmente, dovrebbe essere capace di rappresentare in seno al suo direttivo le varie categorie di atleti che alimentano il nostro movimento (Olimpici, Adaptive, Mondiale, U23, Junior, Universitario, Club/Master).
Il tutto tenendo conto che la Federazione Italiana Canottaggio vive ed ha i suoi principali finanziamenti in virtù del movimento olimpico e dei risultati che la Nazionale italiana ottiene ai Giochi Olimpici e Paralimpici. Considerando altresì che il nostro canottaggio nazionale vive di appassionati giovani e meno giovani che nutrono con la loro attività tutto il movimento remiero dei campi di regata nazionali ed internazionali.

L’associazione avrebbe dunque fra le sue finalità:


  • Il superamento dei conflitti interni fra atleti per ovviare al grosso limite delle divisioni che spesso ci hanno reso vulnerabili all’interno degli organi federali. Ciò anche a causa di una nostra disorganizzazione interna e di una sede/organo capace di risolvere le discordie.
  • Proporsi come organo di rappresentanza, supporto e confronto ai Consiglieri Atleti e delegati della Commissione Federale in maniera tale che questi possano essere sostenuti nella parte comunicativa.
  • Proporsi come organo di controllo sull’operato dei rappresentanti atleti in seno alle istituzioni FIC (Consiglio e Commissione Federale).
  • Proporsi come organo capace di rappresentare il più possibile unitariamente eventuali proposte o dissidenze con la dirigenza federale.
  • Proporsi come un robusto e legittimo interlocutore dei media affinchè la voce dei principali protagonisti del canottaggio italiano sia ascoltata anche all’esterno degli ambienti remieri.
  • Proporsi come associazione capace di stabilire convenzioni in ambito previdenziale, assicurativo e sportivo a beneficio dei propri soci-atleti.
  • Proporsi come organo capace di organizzare conferenze ed eventi di confronto con altre associazioni omonime (p.e. Associazione Italiana Calciatori, Associazione Italiana Rugbysti, ecc.) così da accrescere le proprie competenze in ambito di tutela dei propri affiliati.

Visualizza articoli ...
News News

News

Tutte le notizie relative al mondo dei canottieri italiani

Visualizza articoli ...

Merchandising

Scritto da Mercoledì, 25 Settembre 2013 10:01
"Grazie alla partnership con la Nuova Di-Bi snc, abbiamo a disposizione una serie di prodotti appartenenti alla "linea ASNAC":
: